La musica quale ponte di pace. Saranno i Solisti del Teatro di Odessa i protagonisti del concerto in programma venerdì 1° aprile alle ore 17.00 a Villa Campolieto. Ad esibirsi, diretti dal Maestro Alberto Veronesi, saranno il Soprano Haiane Arutiunian; la Mezzosoprano Olha Kreps, con gli interventi della solista di ballo Katerina Burdik.

“Coniughiamo musica, cultura e bellezza per promuovere un messaggio di pace. Abbiamo accettato subito con entusiasmo la richiesta del Maestro Veronesi di ospitare una esibizione di questi artisti che, fuggiti dalle bombe in Ucraina, sono in Italia per diffondere attraverso la loro arte un messaggio di speranza e di pace. Un gesto simbolico, ma dal profondo significato per dire ancora una volta no a questo conflitto che sta minando il nostro futuro” – dichiara Ciro Buonajuto, sindaco del Comune di Ercolano.

“In questo momento storico così delicato ci sono molti modi per manifestare solidarietà e vicinanza al popolo ucraino. La Fondazione Ville Vesuviane ha subito colto l’invito del Comune di Ercolano a ospitare i Solisti del Teatro dell’Opera di Odessa. Sarà un’occasione per riflettere sull’orrore della guerra, ma anche per apprezzare la grande capacità di solisti che, con la loro musica e la loro danza, hanno incantato le platee di tutto il mondo” – dichiara Gianluca Del Mastro, Presidente della Fondazione Ville Vesuviane.

Al concerto hanno già assicurato la loro presenza, tra gli altri, il console ucraino a Napoli, Maksym Kovalenko, e la console generale Usa, Mary Avery.

Per partecipare all’evento è necessario inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

torna all'inizio del contenuto