La UIL Campania, insieme a UNITI, ADOC, UNIAT, doneranno 120 piante alla città di Ercolano, come Comune del Parco Nazionale del Vesuvio, in ricordo dei lavoratori che hanno perso la vita sui luoghi di lavoro. I primi alberi saranno piantati nei giardini dell’Istituto comprensivo “Giulio Rodinò” e in quelli del Mav (il museo archeologico virtuale) di Ercolano.

L’iniziativa, in seno alla campagna di sensibilizzazione promossa dalla UIL nazionale Zero Morti sul Lavoro, avrà luogo a Ercolano, il 22 novembre, alle ore 10:30, presso l’Istituto comprensivo “G.Rodinò”.

“Dedicheremo gli alberi ai lavoratori che hanno perso la vita sul lavoro ed abbiamo scelto di piantumarli nel territorio di Ercolano perché è uno dei comuni del Parco nazionale del Vesuvio, mettendo così insieme due battaglie fondamentali quella per la salvaguardia della vita dei lavoratori e quella per il rispetto e la tutela dell’ambiente. Questa iniziativa, nel comune vesuviano, fa parte della grande campagna di sensibilizzazione promossa dalla UIL nazionale, “Zero Morti sul Lavoro”, che ci vedrà in piazza Mercato, nel pomeriggio del 22 e nella mattinata del 23 novembre, insieme al segretario generale della UIL nazionale, Pierpaolo Bombardieri, perché siamo stanchi di contare morti sul lavoro e perché crediamo che questa strage vada fermata.”

"Un albero segno di vita e di speranza per ricordare chi purtroppo ha perso la vita sui luoghi di lavoro. Un gesto dal forte valore simbolico, quello che faremo insieme alla Uil, che ringrazio per aver scelto Ercolano come sede di questa iniziativa. Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte: le istituzioni rafforzando controlli e sanzioni, gli imprenditori affinché investano in sicurezza sui luoghi di lavoro, ma la sfida più importante resta quella di natura culturale: non si può morire di lavoro" - è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale dell'Anci.

All’iniziativa interverranno, Ciro Buonajuto, Sindaco di Ercolano, Giovanni Sgambati, Segretario generale della UIL Campania, Emanuele Ronzoni, Segretario organizzativo della UIL nazionale. Inoltre, saranno presenti i rappresentanti delle Associazioni UNITI, ADOC e UNIAT e le volontarie e i volontari del Servizio civile universale.

 

torna all'inizio del contenuto