Descrizione

 

La persona, il cui nome è indicato in modi diversi nei documenti amministrativi che la riguardano, può dichiarare all'ufficiale dello stato civile del Comune in cui è stato registrato il suo atto di nascita, formato prima del 20 marzo 2001, come deve essere indicato il nome in tutti i certificati di stato civile e anagrafici (art.36 DPR 396/2000).

Non si potrà comunque alterare l'ordine degli elementi onomastici che formano il nome (ad es. Maria Luisa Giovanna potrà scegliere di essere indicata come Maria, oppure come Maria Luisa o Maria Luisa Giovanna).

L'unica ipotesi in cui è possibile non tenere in considerazione l'ordine dei nomi è quella in cui la persona dimostra, con produzione di documenti, di essere sempre stata identificata con quel nome (ad es. Maria Luisa Giovanna potrà dimostrare di essere conosciuta solo con il nome Giovanna).

 

Come presentare richiesta

L'interessato deve presentare personalmente dichiarazione scritta al Servizio di Stato Civile del Comune munito di un documento valido di identità e producendo idonea documentazione atta a comprovare la scelta del nome con il quale essere identificato.
Nel caso l'interessato sia un minore la richiesta deve essere sottoscritta da entrambi i genitori, allegando, per entrambi, un documento di identità.

Costi

Il servizio è gratuito.

Tempi

30 giorni dalla data di richiesta.

torna all'inizio del contenuto