Tessera elettorale

 

La tessera elettorale è il documento che permette l'esercizio del diritto di voto e che attesta la regolare iscrizione del cittadino nelle liste elettorali del comune di residenza. Deve essere usata per tutte le consultazioni elettorali (elezioni politiche, amministrative ed europee, referendum) ed è valida fino all'esaurimento dei diciotto spazi predisposti per la certificazione dell'avvenuta partecipazione alla votazione.

La tessera viene rilasciata e consegnata al cittadino, previo cartolina avviso, presso l'Ufficio Elettorale, Via G. Marconi 39, a seguito di iscrizione nelle liste elettorali per:

  • compimento dei 18 anni di età;
  • trasferimento di residenza da altro comune;
  • acquisto della cittadinanza italiana;
  • cambio di generalità (cambiamenti di cognome e/o nome, rettifica dei dati di nascita);
  • ricomparsa da irreperibilità;
  • riacquisto della capacità elettorale.
 

Nel caso in cui l'interessato non possa presentarsi personalmente all'ufficio elettorale per ritirare la tessera, può incaricare un familiare con un'apposita dichiarazione alla quale va allegata copia del documento di identità del dichiarante.

Le liste elettorali vengono costantemente aggiornate attraverso il meccanismo delle revisioni, a determinate scadenze e con procedure identiche in tutti i Comuni italiani, come previsto dalla normativa in materia. In prossimità delle elezioni si procede a una revisione straordinaria delle liste elettorali.

Nel caso di cambio di abitazione all'interno del territorio comunale, l'ufficio elettorale spedisce a casa una etichetta adesiva da apporre nello spazio apposito della tessera (nel plico spedito sono indicate le semplici istruzioni dove apporre l'etichetta).

Nel caso di smarrimento della tessera, l'elettore potrà richiedere un duplicato all'ufficio elettorale, Via G. Marconi 39, previa denuncia all'Autorità competente.

Nel caso di deterioramento della tessera, l'elettore potrà richiedere un duplicato all'ufficio elettorale, Via G. Marconi 39, previa riconsegna della tessera deteriorata.

Nel caso di tessera non più utilizzabile per esaurimento degli spazi relativi alla certificazione del voto, l'elettore potrà richiedere una nuova tessera elettorale all'ufficio elettorale, Via G. Marconi 39, previa esibizione della vecchia tessera con gli spazi esauriti.

 

Tempi di rilascio

 

Il rilascio della tessera elettorale è immediato

 

Costi

 

La tessera elettorale è gratuita

 

Come votare

 

Per votare è necessario presentarsi al seggio elettorale in cui si è iscritti (indicato nella tessera elettorale) muniti di tessera elettorale rilasciata dal Comune e di carta di identità o di altro documento di identificazione, rilasciato da una pubblica amministrazione, purché munito di fotografia ( patente, passaporto o altro documento).

L'avvenuta partecipazione al voto viene attestata dalla apposizione della data e del timbro di sezione in uno degli spazi predisposti sulla tessera.

 

Il voto assistito

 

Gli elettori affetti da grave infermità fisica, che non possono esercitare autonomamente il diritto di voto, possono farsi assistere nell'operazione di voto, da un familiare o da persona di fiducia, purché siano iscritti nelle liste elettorali in un qualsiasi Comune della Repubblica.

Sulla tessera elettorale dell'accompagnatore dovrà essere annotato l'assolvimento di questa funzione e dovrà quindi essere apposto, nello spazio destinato alla certificazione del voto, la data e la scritta "accompagnatore".

Sono da considerarsi elettori affetti da grave infermità fisica: i non vedenti, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o altro impedimento di analoga gravità tale da non consentire l'autonoma espressione del diritto al voto ((sono escluse le infermità che riguardino la sfera psichica a meno che questa condizione non comporti anche una menomazione fisica in grado di incidere sulla capacità di esercitare materialmente il diritto di voto).

Per richiedere l'accompagnamento in cabina è necessario:

  • se l'impedimento è provvisorio, munirsi del certificato medico rilasciato dal medico competente dell'ASL e recarsi direttamente al seggio. Il certificato ha validità solo per una consultazione.
  • se l'impedimento è permanente, produrre all'ufficio elettorale sito in Via G. Marconi 39, la certificazione rilasciata dal medico competente dell'Asl recante la dicitura specifica "impedimento permanente" unitamente alla tessera elettorale per l'apposizione del timbro AVD (Diritto Voto assistito). Questo timbro dà il diritto di votare mediante l'ausilio di un altro elettore in modo permanente.
    Nel caso di elettori non vedenti, in sostituzione della certificazione di cui sopra, è sufficiente l'esibizione del libretto nominativo di pensione rilasciato dall'I.N.P.S. (in precedenza dal Ministero dell'Interno) nel quale sia indicata la categoria "Ciechi Civili" e uno dei relativi codici attestanti la cecità assoluta (06, 07, 10, 11, 15, 18, 19).


L'istanza per ottenere l'apposizione del timbro permanente sulla tessera elettorale può essere presentata anche da persona diversa dall'interessato purché in possesso di delega su carta semplice, fotocopia del documento di identità e della tessera elettorale dell'interessato

Il modulo per la richiesta del voto assistito è disponibile presso l'ufficio elettorale, Via G. Marconi 39, o può essere scaricato qui

 

Riferimenti legislativi

 

Legge 5 febbraio 2003, n. 17

 

Il voto domiciliare

 

Con l'approvazione della legge 27 gennaio 2006 n. 22, modificata dalla Legge 7 maggio 2009 n. 46, viene estesa la possibilità di voto al proprio domicilio alle persone dipendenti da apparecchiatura elettromedicali nonché ad elettori intrasportabili e affetti da gravi infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione.

Per poter votare a domicilio, una persona, delegata dall'elettore, deve produrre all'Ufficio elettorale, sito in Via G. Marconi 39, in un periodo compreso fra il quarantesimo e il ventesimo giorno antecedente la votazione:

  • una certificazione rilasciata dal medico competente dell'Asl (ovvero il medico del Distretto Socio-Sanitario dove l'elettore è domiciliato) che attesti la sussistenza di un'infermità fisica tale da impedire l'allontanamento dell'elettore dalla propria dimora, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato;
  • fotocopia del documento di identità e della tessera elettorale dell'elettore;
  • la richiesta di voto domiciliare.
 

Constatata la regolarità della documentazione consegnata dall'elettore, l'Ufficio elettorale trasmetterà al presidente del seggio elettorale competente un elenco con i nominativi degli ammessi al voto domiciliare, affinché lo stesso possa recarvisi per raccogliere il voto, assistito da uno scrutatore e dal segretario.

Il modulo per la richiesta del voto domiciliare è disponibile presso l'ufficio elettorale, Via G. Marconi 39, o può essere scaricato qui

 

Riferimenti legislativi

Decreto-legge 3 gennaio 2006, n. 1
Legge 27 gennaio 2006, n. 22
Legge 7 maggio 2009, n. 46 

Il voto presso ospedali e case di cura

 

In occasione delle elezioni, gli elettori ricoverati presso strutture ospedaliere o case di cura possono votare presso i seggi appositamente istituiti nei luoghi di ricovero presentando la domanda al direttore sanitario, il quale inoltra la domanda all'ufficio elettorale per il rilascio dell'autorizzazione.
Il giorno delle elezioni l'elettore dovrà essere munito di tessera elettorale e documento di riconoscimento in corso di validità.


Attachments:
FileDimensione FileData Caricamento
Download this file (6 Domanda voto assistito.doc)6 Domanda voto assistito.doc25 kB03-10-2019 07:32
Download this file (7 Domanda per il voto domiciliare.doc)7 Domanda per il voto domiciliare.doc26 kB03-10-2019 07:32
torna all'inizio del contenuto