Scavi Ercolano, Pietrarsa e Musa: al via ticket integrato

 

L'identificazione ufficiale dell'antica Ercolano risale al 1709, quando Emanuele d'Elboeuf principe di Lorena, venuto a Napoli, fissò la sua residenza nella vicina Portici. Durante la ricerca di marmi per impreziosire la sua residenza, venne a conoscenza di alcuni reperti dissotterati per caso ad  Ercolano (all'epoca Resìna). Egli proseguì  in proprio gli scavi, riportando alla luce numerosi manufatti con i quali abbellì il proprio palazzo. Si imbattè nel Teatro e mise in vendita i numerosi reperti di cui non abbisognava per il palazzo. Molti ritrovamenti furono dal Principe donati e portati all'estero. Con l'avvento di Carlo di Borbone ebbe termine la razzia e iniziarono scavi regolari. 

La rete degli scavi, che procedevano per cunicoli e pozzi, misurava in lunghezza, da nord a sud, circa 600 metri fino al mare e alla favolosa Villa dei Papiri, e in larghezza da nord-est a sud-ovest, 450 metri. La notizia della straordinaria scoperta di Ercolano attraversò tutta l'Europa. A dare pubblicità alla scoperta fu soprattutto il celebre archeologo tedesco Winckelmann, le cui considerazioni estetiche influenzarono il mondo delle lettere e orientarono lo stile e il costume dell'epoca verso quelle forme che da lui e dalla scoperta di Ercolano si dissero neo-classiche. Incominciarono così a calare all'ombra del Vesuvio i primi viaggiatori, avanguardia di quell'esercito che sempre più numeroso avrebbe invaso Ercolano nei secoli successivi. Attiravano i visitatori particolarmente il Teatro e la grandiosa Villa dei Papiri, il primo considerato il più insigne e meglio conservato monumento di Ercolano e la seconda ritenuta un'autentica miniera di opere d'arte.

La Villa dei Papiri, dalla quale fu recuperato un inestimabile tesoro di sculture e la biblioteca di papiri, è una villa sontuosa (si estende per più di 250 metri, parallelamente alla linea del litorale), ampia come una dimora imperiale ed era di per sè un vero e proprio museo d'arte e una biblioteca di scritti scelti da un filosofo di gran moda all'epoca, l'epicureo Filodemo.

Gli studi dell'antico presero nuovo rigore e nacque un rinnovato interesse per le arti e le civiltà antiche.

Gli scavi portarono alla luce una città cristallizzata nel tempo, come in una istantanea fotografica. E questo appassionante, singolare romanzo dell'archeologia non è ancora completato: attendono di essere riporti alla luce numerosi edifici di eccezionale interesse.

 

Orari al pubblico

 

15 Marzo                         15 Ottobre  

16 Ottobre                      14 Marzo

Apertura

08,30

     08,30

Ultimo ingresso

18,00

     15,30

Chiusura Scavi

19,30

     17,00


Attachments:
FileDimensione FileData Caricamento
Download this file (English.pdf)English.pdf6 kB03-10-2019 11:35
Download this file (Las ruinas de Herculanodef.pdf)Las ruinas de Herculano18 kB27-11-2019 08:27
Download this file (Orari al pubblico.pdf)Orari al pubblico/timetable8 kB27-11-2019 08:27

In Primo Piano

Scuola, il "Tilgher" sarà anche Liceo classico

Al via progetto Garanzia Giovani per soggetti diversamente abili e svantaggiati

Chiusura temporanea Uffici Demografici

Nell'Aula consiliare la consegna di tablet alle scuole del territorio

Info ed Eventi

Derattizzazione e disinfestazione nei giorni 22 e 25 gennaio 2021

Avviso proroga del "Banco alimentare"

Manifestazione di interesse per realizzazione progetto "Fermenti in Comune"

Avviso per i genitori Istituto "Tilgher"

Iscrizione lista leva classe 2004

� possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

Valuta questo sito
Rispondi al questionario
  • Sistema di pagamento elettronico PagoPA
  • PICS
  • Registrazione al servizio di messaggistica istantanea

Link Utili

  • http://www.museomav.it/
  • http://www.villevesuviane.net/
  • http://www.geoplan.it/mappe-cartine/mappa-comune-ercolano-NA.htm
  • http://www.antiracket.it/
  • Imposta di soggiorno
  • Attiva la Rete WiFi comunale gratuita
  • Reddito di inclusione
  • Al via il rilascio della C.I.E., la nuova Carta d'Identità Elettronica
  • Strutture e servizi sociali territoriali del Sistema integrato Legge 328/2000 Ambito NA29
  • Al via la campagna per il Bonus Idrico
  • Segnalazione guasti pubblica illuminazione
  • ISTAT: Censimenti permanenti
  • Biblioteca Civica "G.Buonajuto"
  • Orario apertura degli uffici per pagamento tasse comunali
  • Apre lo sportello informativo sul microcredito
torna all'inizio del contenuto