Il front-office dell’Ufficio Contravvenzioni è aperto al pubblico il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10:30 alle 12:30 e il martedì e giovedì dalle 16 alle 18. Per informazioni telefoniche chiamare il numero 081-7881267 dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 19:30 oppure scrivere al seguente indirizzo email: contravvenzioni@comune.ercolano.na.it o alla seguente pec: polizialocale.ercolano@legalmail.it

  • A chi si rivolge
  • Cos’è
  • Permessi di accesso in APU
  • Tipologie di permessi
  • Modalità di ottenimento
  • Cosa serve
  • Costi, vincoli e contatti
  • Normativa di riferimento
  • Ulteriori informazioni
  • Funzionamento telecamere di controllo

 

  • A chi si rivolge

Destinatari

Residenti, domiciliati, titolari di posto auto/moto, attività economiche, titolari di veicoli esenti, coloro che per motivi contingenti e debitamente documentati abbiano la necessità di circolare in area pedonale (A.P.)  per un periodo di tempo determinato (permessi temporanei).

Chi può presentare

  • residenti;
  • titolari di posto auto;
  • titolari di veicoli esenti;
  • coloro che per motivi contingenti e debitamente documentati abbiano la necessità di circolare in area pedonale (A.P.) per un periodo di tempo determinato (permessi temporanei) così come stabilito dalle ordinanze istitutive dell’area pedonale

Il proprietario del veicolo (il legale rappresentante in caso di società) o un suo delegato (munito di delega regolarmente sottoscritta e con copia del documento di riconoscimento del delegante) che, per comprovate esigenze di accesso, anche occasionali, ha necessità di accedere all’area pedonale urbana).

 

  • Cos’è

I permessi di accesso giornaliero all’ APU di via IV Novembre, potranno essere richiesti esclusivamente utilizzando l’apposita modulistica ed allegando documento di riconoscimento.

 

  • Permessi di accesso in APU

Il permesso APU viene concesso con apposito riscontro, previa presentazione di domanda su apposito modello. Sono esonerati dall’imposta di bollo (richiesta) le amministrazioni pubbliche, gli invalidi e altri soggetti esonerati da specifiche norme di legge. In caso di richiesta di più permessi, si potrà richiedere in forma cumulativa indicando, su apposito modulo, il numero di permessi richiesti. In questo modo si dovrà apporre una sola marca da bollo sulla richiesta che comprenderà più fogli (uno per ogni targa). Tali permessi scadono quando vengono meno i requisiti che hanno dato luogo al rilascio e quando siano intervenute modifiche ai veicoli. In questo caso i titolari non sono più autorizzati a circolare in APU. Ogni variazione comporta un nuovo riscontro, quindi in caso di modifiche di questi requisiti è necessario presentare nuova domanda.

Il riscontro verrà effettuato a mezzo mail o pec dall’Ufficio Contravvenzioni.

Possono circolare ma, solo per dirigersi o uscire dal posto auto, solo coloro che, per accedere in entrata e/o uscita al proprio posto auto e/o moto, devono percorrere la zona in cui vige l’APU.

  • Esenzioni

Per ottenere lo status di veicolo esente i titolari, o chi ne ha il legittimo uso anche tramite delegato, devono comprovare l’effettiva appartenenza a questa categoria. Ai fini del riconoscimento formale di veicolo esente, chi ha la titolarità del veicolo è tenuto a presentare comunicazione in bollo (ad eccezione di soggetti esenti dall’imposta di bollo) all’Ufficio Contravvenzioni con l’elenco dei veicoli per i quali si richiede il riconoscimento, specificando il tipo, la marca, la targa e la funzione a cui il veicolo è destinato. L’Ufficio Contravvenzioni apporrà il visto e rilascerà una copia (in caso di richiesta presentata al front-office). I dati dei veicoli sono inseriti nell’elaboratore del sistema di controllo degli accessi e sono automaticamente riconosciuti come autorizzati.

 

  • Tipologie di permessi

Permessi illimitati, annuali e temporanei

Sia in caso di permesso illimitati che annuali o temporanei, verrà data comunicazione a mezzo mail e/o pec dell’avvenuta accettazione.

 Il permesso illimitato riguarda le seguenti categorie:

  • veicoli di polizia, carabinieri, polizia locale, guardia di finanza, vigili del fuoco, mezzi di

soccorso, eventuali veicoli militari, istituti di vigilanza o guardia giurata con dicitura stampata/serigrafata esternamente al veicolo o con apposita paletta;

 Il permesso annuale riguarda le seguenti categorie:

  • veicoli di soggetti che dispongano, per il parcheggio, di un garage o di uno spazio auto ubicato all’interno dell’Area Pedonale censito, attivo muniti di titolo attestante la disponibilità di uno stallo di sosta privato (es. titolo di proprietà/contratto di fitto – delibera condominiale di assegnazione del posto, etc.).

Esso scadrà, a prescindere dalla data di rilascio, il 31 dicembre di ogni anno e pertanto il rinnovo dovrà essere richiesto almeno 30 giorni prima della naturale scadenza, entro il 1֩ dicembre di ogni anno. Il rilascio sarà legato alla presenza delle condizioni che consentono l’accesso in maniera abituale e reiterata nel tempo.

Il permesso temporaneo riguarda le seguenti categorie:

  • veicoli che si recano presso una rimessa con obbligo di fornire ricevuta fiscale in caso di rimessa a pagamento;
  • veicoli di enti e società che effettuano servizi di pronto intervento nei settori dei lavori pubblici e della manutenzione stradale, dell’energia e delle telecomunicazioni, dell’approvvigionamento idrico e delle reti fognarie, dello smaltimento dei rifiuti, esclusivamente per l’esecuzione di interventi all’interno dell’Area Pedonale;
  • veicoli blindati portavalori;
  • veicoli adibiti alle operazioni di carico e scarico merci nelle fasce orarie stabilite dall’ordinanza sindacale n. 47/2009, dalle ore 06:30 alle ore 09:00 e dalle ore 14:00 alle ore 16:00 con obbligo di esporre il disco orario e per una durata massima di 30 minuti di categoria N1 (veicoli a motore destinati al trasporto merci aventi massa non superiore a 3,5 tonnellate) e categoria N2 (veicoli a motore destinati al trasporto merci aventi massa superiore a 3,5 tonnellate ma non superiore a 12 tonnellate);
  • veicoli adibiti al trasporto di feretri e fiori durante le celebrazioni funebri ricadenti nel perimetro dell’Area Pedonale;
  • veicoli che trasportano gli sposi durante le celebrazioni di matrimoni ricadenti nel perimetro dell’Area Pedonale;
  • veicoli che effettuano lavori connessi alla costruzione e ristrutturazione di edilizia privata svolti a favore di utenti e/o clienti residenti o domiciliati in APU;
  • veicoli per attività di trasloco, con obbligo, ove necessario di richiedere anche il titolo per l’occupazione di suolo pubblico;
  • veicoli al servizio di persona titolare di permesso invalidi.

 

  • Modalità di ottenimento del permesso

Per ottenere lo status di veicolo esente i titolari, o chi ne ha il legittimo uso anche tramite delegato, devono comprovare l’effettiva appartenenza a questa categoria. Ai fini del riconoscimento formale di veicolo esente, chi ha la titolarità del veicolo è tenuto a presentare comunicazione in bollo (tranne soggetti esenti dall’imposta di bollo) all’Ufficio Contravvenzioni con l’elenco del veicolo o dei veicoli per i quali si richiede il riconoscimento, specificando il tipo, la marca, la targa e la funzione a cui il veicolo è destinato.

I dati dei veicoli sono inseriti nell’elaboratore del sistema di controllo degli accessi e sono automaticamente riconosciuti come autorizzati.

L’esenzione per gli invalidi ha la stessa validità della certificazione medica rilasciata dall’A.S.L. per ottenere il permesso invalidi.

Per effettuare la comunicazione di accesso (per motivi inderogabili e urgenti) dei veicoli al servizio di persona titolare di permesso invalidi inviare una mail a contravvenzioni@comune.ercolano.na.it o una pec all’indirizzo: polizialocale.ercolano@legalmail.it corredata di :

–           copia del pass invalidi,

–           copia codice fiscale,

–           copia carta di circolazione.

La comunicazione dovrà essere inviata prima dell’accesso ai varchi elettronici oppure entro le 24 ore successive all’ avvenuto passaggio, specificando la data dell’ingresso.

I permessi di circolazione annuali vengono rilasciati, previa presentazione di domanda in bollo su apposito modello presso l’Ufficio Contravvenzioni.

L’esenzione ha durata fino alla permanenza dei requisiti che ne hanno consentito il rilascio. In caso di modifiche dei veicoli occorre effettuare nuova comunicazione. Quando vengano meno i requisiti, i titolari, devono comunicarlo immediatamente all’Ufficio Contravvenzioni e non possono più circolare in APU.

Se la richiesta viene effettuata in modalità telematica (mail o pec) va compilato l’apposito modulo di assolvimento dell’imposta di bollo disponibile nella modulistica allegata alla presente area del sito.

Il permesso temporaneo viene rilasciato a coloro che devono entrare in APU per esigenze contingenti.

Sono esonerati dall’imposta di bollo (richiesta) le amministrazioni pubbliche, gli invalidi e atri soggetti esonerati da specifiche norme di legge. In caso di richiesta di più permessi, si potrà richiedere in forma cumulativa indicando, su apposito modulo, il numero di permessi richiesti. In questo modo si dovrà apporre una sola marca da bollo sulla richiesta che comprenderà più fogli (uno per ogni targa).

Il permesso temporaneo riguarderà tutti i veicoli autorizzati a circolare in deroga all’ordinanza che istituisce l’area pedonale ricompresi nell’elenco indicato nell’ordinanza 144/2024, che saranno tenuti a fornire, comunque, comunicazione della targa, tipo, modello del veicolo e della motivazione del passaggio, almeno 48 ore prima dello stesso, inviando una pec all’indirizzo: polizialocale.ercolano@legalmail.it o alla mail istituzionale: contravvenzioni@comune.ercolano.na.it allegando patente di guida del soggetto che ha effettuato l’accesso. Nel caso risulti impossibile rispettare il termine di preavviso di cui sopra, la comunicazione, a mezzo pec o mail, va comunque effettuata in sanatoria, entro 24 ore dal passaggio, completa delle informazioni richieste.

Il mancato rispetto dei termini indicati comporterà l’automatica esclusione dell’istanza con conseguente applicazione dell’eventuale sanzione prevista dal C.d.S.

Sia in caso di richiesta permesso temporaneo che annuale, verrà dato riscontro formale a mezzo mail e/o pec dell’avvenuta accettazione entro 30 giorni dalla presentazione della stessa.

Il permesso rilasciato per l’accesso e la circolazione non esonera dal rispetto dell’eventuale segnaletica che regolamenta la sosta e quindi dal pagamento della stessa, se previsto.

 

  • Cosa serve

Compilare il modulo adatto alla propria esigenza e scaricabile dal seguente link.

I requisiti necessari per ottenere i permessi variano a seconda della tipologia di permesso richiesto e sono indicati nella domanda scaricabile on line.

 

  • Costi, vincoli e contatti

La richiesta necessita di n. 1 marca da bollo da € 16,00. Sono esonerati dal pagamento del bollo le Amministrazioni pubbliche, i disabili, altri soggetti esonerati da specifiche norme di legge.

 

Informazioni telefoniche:
  • Centralino: 081-7881400
  •  Ufficio Contravvenzioni e ruoli: 081-7881267

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 19:30.

Contatto e-mail:

contravvenzioni@comune.ercolano.na.it

Contatto pec:

polizialocale.ercolano@legalmail.it

 Orario di apertura al pubblico Ufficio Contravvenzioni: vico Posta n. 8:

  • lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10:30 alle 12:30
  • martedì, giovedì dalle 16:00 alle 18:00

 

  • Normativa di riferimento
  • Delibera di Giunta n. 53/2023 del 27.04.2023, rubricata DELIBERAZIONE DI G.M. N. 62/2022 DEL 05.05.2022 – MODIFICA ED INTEGRAZIONE CON ISTITUZIONE AREA PEDONALE EX ART. 3 D.LGS. 285/1992 E S.M.I.;
  • Ordinanza n.144-2024 

 

  • Ulteriori informazioni

Come altre città italiane ed europee, Ercolano si è dotata di un sistema di lettura ottica delle targhe dei veicoli in transito nelle Aree pedonali (AP).

Questo sistema di lettura ottica delle targhe nasce con l’obiettivo di migliorare la qualità ambientale e sviluppare una mobilità sostenibile; ridurre l’inquinamento; proteggere e riqualificare le zone di maggior pregio architettonico, storico ed urbanistico della città.

 

  • Funzionamento telecamere di controllo

Il sistema di rilevamento delle targhe è articolato in due accessi protetti collegati con la centrale di controllo. Ogni accesso protetto è dotato di:

  • telecamera che rileva il passaggio dei veicoli;
  • corpo illuminante a raggi infrarossi per la lettura dell’immagine della targa;
  • elaboratore per la comparazione della targa con le liste dei veicoli autorizzati.

Le immagini dei veicoli autorizzati non vengono memorizzate e non si conserva alcuna traccia del loro passaggio. I dati relativi ai veicoli non autorizzati sono inviati in via telematica alla centrale di controllo per la verifica e la validazione delle immagini. Solo al termine di tutte le fasi di controllo, automatiche e manuali, si procederà all’emissione delle sanzioni per i veicoli privi di permesso al transito nell’Area Pedonale (APU).

Modulistica:

 

Menu
deneme bonusu veren siteler 2024 - deneme bonusudeneme bonusu veren siteler 2024 - deneme bonusu